forex trading logo
    La follia esplode come un vulcano, così, quasi improvvisamente.

Inglese

Novità!


 

Attenzione, attenzione!

E' nata la
Via degli Etruschi
pensata e realizzata dall'associazione "La Via degli Etruschi" è ora interamente percorribile.
Per maggiori informazioni www.laviadeglietruschi.it


 

Hai visto STEVIA?

Clicca qui

 



 

E'  nato il

CLUB DELL'AMICIZIA

 



THE NEWS!

Le immagini della "FESTA DEL CAPPELLO"

E DI TUTTE LE INIZIATIVE

pensate,realizzate e vissute con PIACERE

 


 

Prato ed il suo museo diffuso di arte contemporanea

Clicca qui!


 

Didattica: IL FUOCO

Clicca qui!

 

 


 

La bottega dello spirito

Clicca qui!



Chi ci ha visitato

Home Le piante amiche CUMARINE e Piante
CUMARINE e Piante PDF Stampa E-mail

 

image002

Questa bella molecola leggibile come condensazione di un anello benzenico e un anello eterociclico pirossenico è presente, con modificazioni delle funzioni chimiche, appunto le varie "cumarine",nelle vie metaboliche di numerose piante anche di famiglie classificatorie diverse.

Questa diffusione ed il fatto che le cumarine siano più o meno tossiche per l'uomo fa pensare che le piante le sintetizzino e le usino come difesa ed offesa verso vari organismi.

La Cumarina è una sostanza solida,bianca di piacevole odore(ricorda un poco il fieno tagliato di fresco) che fu isolata per la prima volta estraendola con alcool dai semi di un leguminosa sud americana, la Cumarona odorata,  da cui il nome.

Oggi ne viene fatto un largo uso nell'industria ad es. come topicida,in profumeria come fissatore etc.

E' rimasta famosa la scoperta della qualità anticoagulante delle "Cumarine". Nell'inverno del 1933 negli allevamenti vaccini del Wisconsin-USA- proprio per le avversità climatiche eccezionalmente lunghe in quell'anno gli animali furono nutriti con fienagione essiccata quasi pura di trifoglio meliloto messo a cultura da poco nelle pianure di quello stato per la sua alta resa e capacità nutritive. Molti animali morirono per emorragie interne inarrestabili. Fu scoperta nella fienagione  la presenza di Dicumarolo.Esso era prodotto per l'attività aggiuntiva di  muffe nella fermentazione del fieno.Il Dicumarolo divenne poi famoso quando il Presidente americano Eisenhower colpito da infarto fu curato e visse usando,dietro la sua richiesta, tale sostanza.

Eisenhower

il presidente Eisenhower (1890-1969)

Le "Cumarine"hanno trovato, in dosi e qualità ben individuate,applicazione nella cura di molte affezione di noi uomini, sia estraendole dalle piante sia producendole per sintesi.

Vogliamo ricordare le principali doti di queste sostanze abbinandole via via  ad una pianta espressiva di ciascuna di tali qualità. Con questo non esauriamo certamente le piante coinvolte nella produzone di queste sostanze, che sono davvero numerose.

 

1°Proprietà antiedemica ed antinfiammatoria.

Essa si esprime aumentando il buon funzionamento dei vasi venosi il cui limitato funzionamento è spesso causa di edemi.

Pianta di riferimento l'IPPOCASTANO.

462-1865_ippocastano

ippocastano

ippocastano

castagne d'india

 

Aesculus  hippocastanum L.  Famiglia Sapindaceae.

Sono alberi belli e di notevole sviluppo,piuttosto rustici e per questo impiegati spesso nell'arredo cittadino.Originario della fascia caucasica porta il nome comune infatti di Castagno D'India.

I suoi frutti assomigliano molto alle comuni castagne(Castagne d'India) ma hanno sapore amaro e sono leggermente tossiche.Il suo nome scientifico ricorda l'usanza di aggiungere foglie e frutti come integrazione nell'alimentazione dei cavalli bolzi cioè con insufficienza respiratoria e facile affaticamento. Un altro frequente uso era di portare il tasca una castagna quale "scudo" a malattie da raffreddamento.In erboristeria vengono usate le foglie.

2°Proprietà di fotosensibilizzazione.

La pelle si fa più reattiva ai raggi UV producendo una più facile e veloce  pigmentazione. Talvolta però il loro uso sconsiderato ha prodotto anche alterazioni di tipo tumorale.

Pianta di riferimento BERGAMOTTO

bergamotto-reggio

frutti di bergamotto

 

Citrus bergamia R. Famiglia Rutacee

E' una pianta arborea piuttosto contenuta appartenente a quel magnifico insieme di piante dette Agrumi ( Vedi ).Probabilmente il Bergamotto è il frutto di mutazioni avvenute proprio in terra calabra ( Italia) visto che qui si ottengono i migliori esemplari e i frutti più ricchi di essenze. Dalla scorza del frutto si ricava, per spremitura un olio (Olio di bergamotto) che costituisce la preziosa base di molti profumi.Esso manifesta anche una azione fotosensibilizzante.

3° Proprietà anticoagulante.

Famosi sono medicinali quali Warfarin.Cumarin etc.usati nella prevenzione o nella cura dei trombi ematici.

melilotus_sulcata_20

meliloto

 

Pianta di riferimento MELILOTO o TRIFOGLIO ODOROSO

Melilotus officinalis L. Famiglia Leguminose

E' una pianta erbacea di facile crescita e con grandi qualità alimentari anche per la presenza di una alta varietà di vitamine. Viene largamente coltivata per rifertilizzare i pascoli (essendo una leguminosa arricchisce di azoto il suolo) e come fienagione. Questo alimento non deve però essere usato puro,dopo stoccaggio e fermentazione.

La pianta ha foglie trilobate e fiori gialli profumati.

In erboristeria si usano le sommità fiorite.Manifestano miglioramento del microcircolo, proprietà antispasmodiche ,alcalinizzanti e favorenti usualmente il sonno,come la Camomilla (Vedi)

4°Proprietà spasmolitiche della muscolatura liscia del sistema gastro-enterico

1angelica_archangelica

pianta di angelica

Pianta di riferimento ANGELICA

Angelica archangelica L. Famiglia  Ombrellifere

Pianta erbacea spontanea delle zone fresche  porta nel nome la leggenda che la caratterizza: l'Arcangelo Raffaele l'avrebbe rivelata all'uomo come pianta scrigno di benessere. Essa infatti può agire per la carica di sostanze sintetizzate in vari ambiti del benessere.Può essere usata come integratore di insalate anche per il particolare gusto.  Agisce contro la stanchezza ed astenia favorendo anche il sonno. Ha caratteristiche digestive,cura i dolori intestinali e per uso esterno agisce su dolori reumatici. Per lo scopo se ne fanno estratti in particolare dalle radici.

5°Proprietà antibatteriche,antifungine antivirali

hieracium_pilosella002

pilosella

Pianta di riferimento PILOSELLA

Hieracium pilosella L. famiglia Composite

Pianta erbacea perenne spontanea delle fascia interna eurasiatica. Si ricorda per l'azione sulle affezioni diarroiche e le cistiti.

aspergillosi

l'apparato diffusore di spore che ricorda un aspersorio di un Aspergillus

2387_624

mais colpito da Aspergillus flavus

Si ricorda che quando si essiccano le erbe, specialmente quelle ricche di cumarine, occorre prestare attenzione che non avvengano fermentazioni perchè queste possono portare a formazione di dicumarine anticoagulanti o per l'azione di talune muffe del genere Aspergillus flavus di AFLATOSSINE .Queste hanno sicura azione cancerogena.

 

 

 

 

 

 

 

Ultime notizie

I più letti


Per informazioni: enzo@salben.it
Powered by Sharkwave.net.