forex trading logo
    La follia esplode come un vulcano, così, quasi improvvisamente.

Inglese

Novità!


 

Attenzione, attenzione!

E' nata la
Via degli Etruschi
pensata e realizzata dall'associazione "La Via degli Etruschi" è ora interamente percorribile.
Per maggiori informazioni www.laviadeglietruschi.it


 

Hai visto STEVIA?

Clicca qui

 



 

E'  nato il

CLUB DELL'AMICIZIA

 



THE NEWS!

Le immagini della "FESTA DEL CAPPELLO"

E DI TUTTE LE INIZIATIVE

pensate,realizzate e vissute con PIACERE

 


 

Prato ed il suo museo diffuso di arte contemporanea

Clicca qui!


 

Didattica: IL FUOCO

Clicca qui!

 

 


 

La bottega dello spirito

Clicca qui!



Chi ci ha visitato

Home I nostri miti ANGELI INNAMORATI
ANGELI INNAMORATI PDF Stampa E-mail

 

angeli_1 images
berlino1

Angeli,letteralmente messaggeri di Dio presso gli uomini,mediatori della sua volontà, esseri aerei, luminosi, eterei, che presidiano il confine fra cielo e terra...Eppure il cinema recente, a cominciare dal notissimo "il cielo sopra Berlino " di Wenders, si è compiaciuto di immaginare angeli che si innamorano di donne mortali,il che potrebbe sembrare semplicemente una trovata bizzarra e un poco paradossale degna della nostra epoca maliziosa e dissacrante....

Ad una più attenta analisi, tuttavia, la questione si manifesta più sottile e complessa, e l'idea rivela le sue risonanze antichissime.

Che gli angeli possano innamorarsi delle donne è pensiero già presente ,sia pure per lo più in forme un poco criptiche e ambigue, nella stessa Bibbia. Per esempio in Genesi 6,4, dove è scritto che " i figli di Dio si innamorarono delle figlie degli uomini, le quali generarono loro dei figli" . Oppure in I Corinzi 11, 10, dove si legge che le donne , nelle assemblee liturgiche, devono portare la testa coperta da un velo " a causa degli angeli ". Certo, l'espressione è misteriosa,e suscettibile di molte interpretazioni, ma più di uno vi ha colto una allusione ad una qualche specie di zelante,ombrosa gelosia angelica nei confronti della bellezza femminile...

gre_07_copia


Già il mito greco, d'altra parte, specialmente nella iconografia vascolare, anticipa qualcosa di molto suggestivo a proposito del sottile richiamo seduttivo esistente tra angelo e donna.
Certo in Grecia non ci sono angeli propriamente detti,ma immagini estremamente simili,i cosidetti Eroti, giovanotti bellissimi muniti di grandi ali di cigno, spesso raffigurati intenti ad attrarre la donna , ritratta come ammaliata ed esitante, prendendola per mano o affascinandola mediante arpe, o specchi ,o fiaccole o palle da gioco.La attraggono ad attraversare un confine, di solito un cippo o una porta ,il quale certamente simbolizza un passaggio. Forse dall'ingenuo stato virginale a quello consapevole e maturo del matrimonio, oppure, con probabilità assai maggiore, il passaggio tra dimensione terrestre e celeste, fra questo mondo e un sacro al di là, sostanziato di luminosa autocoscienza e immensa beatitudine.

nn



C'è solo un importante dettaglio per cui gli Eroti greci si differenziano dagli angeli cristiani; sono completamente nudi, il che certo, anche a volerlo filtrare attraverso la più sublimativa  simbologia ,sarebbe stato difficilmente accettabile nella più moralistica civiltà cristiana.

I cristiani perciò coprirono i loro angeli con lunghe vesti sfarzose, eleganti e pieghettate, di gusto assai più femminile che maschile, che contribuiscono a conferire loro,non di rado, un non so che di maliziosamente androgino, che stempera ogni allusività seduttiva, e insieme potrebbe consentire di reinterpretarla in forme ancora più ambigue....Solo ai giocosi angioletti, ai cosidetti puttini o angeli bambini, fu consentito di conservare l'originaria nudità, costituendo un tramite diretto fra l'iconografia  più antica e quella più recente....

 

                            a cura di Giacomo Grassi

2946
ras_abete03_08
 

Ultime notizie

I più letti


Per informazioni: enzo@salben.it
Powered by Sharkwave.net.